Povertà sanitaria, raccolti oltre 468mila medicinali da donare agli enti che assistono i poveri. L’iniziativa di Fondazione Banco Farmaceutico

468.000 confezioni di medicinali donati, pari a un valore superiore a 3,5 milioni di euro, grazie a cui la Fondazione Banco Farmaceutico onlus potrà aiutare 434.000 poveri di cui si prendono cura 1.790 realtà assistenziali in tutta Italia. «Non era scontato che, quest’anno, la Giornata di Raccolta del Farmaco si potesse svolgere. Né che la partecipazione fosse così ampia. Invece, abbiamo assistito ad un vero e proprio moto collettivo di gratuità» spiegano dalla pagina facebook della Fondazione Banco Farmaceutico che dal 9 al 15 febbraio ha coinvolto oltre 5.000 farmacie in cui i cittadini hanno avuto la possibilità di donare uno o più medicinali da banco per i bisognosi.

I poveri hanno bisogno di medicine, ma non possono acquistarle; tante realtà assistenziali che si prendono cura di loro hanno risentito della pandemia del Covid-19, e hanno bisogno di tutto il sostegno possibile per offrirlo, a loro volta, ai poveri che chiedono loro rifugio. In Capitanata la raccolta si è svolta a Foggia e nei comuni di Candela, Cerignola, Lucera, Manfredonia, Monte Sant’Angelo, Orta Nova, San Severo, Stornarella, Torremaggiore, Vieste). I farmaci raccolti sosterranno 17 realtà del territorio che si prendono cura dei bisognosi. Durante l’edizione del 2020, in Capitanata sono state raccolte 4868 confezioni di farmaci che hanno aiutato gli ospiti di 13 enti. «La strada è ancora in salita e, la crisi economica innescata da quella sanitaria continuerà a impoverire tante persone. Però, sappiamo che possiamo contare sull’aiuto di un piccolo popolo di amici generosi».