Spesa solidale per persone in grave difficoltà, tutto pronto a Foggia per l’“operazione Misericordia”

Un’iniezione di solidarietà è pronta per la città di Foggia. Nei prossimi giorni, i volontari della Confraternita di Misericordia di Foggia distribuiranno beni di prima necessità alimentari e per l’igiene personale a decine di persone indigenti, grazie alla collaborazione con alcune parrocchie. «Per questa operazione a beneficio della nostra comunità – evidenzia Laura Pipoli – vogliamo ringraziare l’europarlamentare foggiano del Movimento 5 Stelle Mario Furore che, devolvendo le somme che il Parlamento Europeo riserva alle iniziative di rappresentanza, ha aperto un ricco conto solidale a nostro nome presso i “Supermercati la Prima”. Abbiamo così potuto stilare una lista della spesa che restituirà il sorriso a tante persone che stanno vivendo un periodo di particolare difficoltà, dovuto alla crisi economica e all’emergenza sanitaria».

Cinque, al momento, le parrocchie individuate dai volontari: San Giovanni Battista, la Cattedrale, San Pio X, San Francesco Saverio e San Filippo Neri. «Abbiamo pensato di collaborare con i parroci con cui abbiamo individuato le modalità di condivisione e che siamo certi garantire il fondamentale supporto relazionale ai più bisognosi, un aiuto che non si esaurisce nel sostegno alimentare». Eterogenea la platea che beneficerà della “spesa solidale” della Confraternita di Misericordia di Foggia: anziani soli, giovani precari, migranti, senza fissa dimora, famiglie gravemente penalizzate dalla crisi.